FOTO E DISPOSIZIONI:

UN GRANDE ORGANO SFORTUNATO

L'organo Pinchi dell'aula liturgica di San Pio da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo (Fg)

Come tutti ben sapete, dopo la morte di Padre Pio, a San Giovanni Rotondo si è messa in movimento una macchina operosa per esaudire quello che era stato il più grande desiderio del frate con le stimmate, cioè la costruzione di un grande tempio della preghiera. Attualmente i lavori sono in notevole ritardo, era infatti prevista l'apertura al culto nell'anno giubilare ma inconvenienti vari e a volte la mancanza di fondi per proseguire i lavori ha fatto si che a due anni di distanza, la grande aula liturgica, che si collocherà tra le più grandi chiese d'Europa e del mondo (come capienza massima di fedeli), non sia stata ancora ultimata.

A differenza della chiesa, l'organo è già pronto e giace ,sfortunatamente smontato, nella fabbrica Pinchi, in attesa di essere collocato nella grande chiesa; è già stato inaugurato dal progettista della fonica M° Claudio Brizi, alla presenza dei frati del convento di San Giovanni Rotondo, delle reliquie di San Pio e di Renzo Piano, il famoso architetto che ha progettato la Basilica San Pio X a Lourdes, l'aula liturgica di San Giovanni Rotondo e la cassa dello stesso strumento.

Lo strumento è un grande strumento meccanico (probabilmente il più grande organo meccanico d'Italia) a quattro tastiere, dotato delle tecnologie più avanzate per quanto riguarda i comandi dei registri (elettrici), infatti l'organo è dotato di lettore floppy disk per la memorizzazione delle combinazioni e di sequencer per il richiamo delle stesse. E' dotato anche di una doppia trasmissione al grand'organo, che permette tramite apposito comando di escludere il tiro meccanico del grand'organo per inserire una leva pneumatica, rendendo il manuale molto sensibile e leggero.

Una foto dell'organo durante il concerto di inaugurazione nella fabbrica Pinchi, alla consolle il maestro Claudio Brizi

 

Purtroppo non potremo apprezzare questo strumento fino all'ultimazione dell'aula liturgica; l'apertura al culto è prevista per la prossima primavera, ma la notizia è molto incerta.

 

Di seguito la disposizione fonica

Positivo Grand'Organo Recitativo Solo Pedale

I° Manuale

1. Principale 8'
2. Ottava 4'
3. Ottava 2'
4. Scharf III-V
5. Sesquialtera II
6. Bordone 8'
7. Quintadena 8'
8. Flauto a camino 4'
9. Nazardo 2 2/3'
10. Flauto a becco 2'
11. Flauto in III 1
3/5'
12. Larigot 1 1/3'
13. Cromorno 8'
14. Regale 8'
15. Tremolo

Positivo Italiano

16. Principale 8'
17. Ottava 4'
18. XV 2'
19. XIX 1 1/3'
20. XXII 1'
21. Voce umana 8'
22. Unione IV alla I
23. Unione III alla I

II° Manuale

24. Principale 16'
25. Ottava 8'
26. Gran quinta 5
1/3'
27. Ottava 4'
28. Terza 3 1/5'
29. Quinta 2 2/3'
30. Superottava 2'
31. Mistura V / VI
32. Cimbalo III
33. Quintadena 16'
34. Flauto 8'
35. Flauto cuspide 4'
36. Viola da gamba 8'
37.Tromba 16'
38.Tromba 8'
39.Tromba 4'
40. Unione I alla II
41. Unione III alla II
42. Unione IV alla II
III° Manuale

43. Principale 8'
44. Ottava 4'
45. Progr. Arm. I-VI
46. Bordone 16'
47. Cor de nuit 8'
48. Flauto 8'
49. Flauto arm. 4'
50. Nazardo 2 2/3'
51. Ottavino 2'
52. Terza 1 3/5'
53. Piccolo 1'
54. Viola 8'
55. Voce celeste II 8'
56. Fagotto 16'
57. Tromba arm. 8'
58. Oboe 8'
59. Clarone arm. 4'
60. Tremolo
IV° Manuale

61. Montre 8'+ 4'
62. Cimbalo III-VI
63. Flauto arm. 8'
64. Flauto trav. II 8'
65. Flagioletto 2'
66. Cornetto V
67. Tuba 8'
68. Clarinetto 8'
69. Voce corale 8'
70. Tremolo
Pedale

71. Principale 32'
72. Principale 16'
73. Basso 8'
74. Basso corale 4'
75. Mistura VI
76. Bordone 32'
77. Subbasso 16'
78. Bordone 8'
79. Cornettone IV
80. Violone 16'
81. Violoncello 8'
82. C.Bombarda 32'
83. Bombarda 16'
84. Trombone 16'
85. Tromba 8'
86. Clarone dolce 4'

87. Unione I al Ped.
88. Unione II al Ped.
89. Unione III al Ped.
90. Unione IV al Ped

Organo a quattro manuali di 61 note Do-do e pedale di 32 note Do-sol.

Trasmissione puramente meccanica di tipo "sospesa" per i quattro manuali .

Trasmissione meccanica per il pedale.

Crescendowalze a 30 posizioni e due tipi di gradazione :

1-Ripieni e ance

2-Ance e ripieni

1000 combinazioni aggiustabili richiamabili da tastierino numerico e sequencer (+) , (-) .

Floppy Disc per la memorizzazione dei 1000 banchi di memoria.

Due casse espressive separate per il Recitativo, una di 8' e una di 4' azionabili da due diverse staffe.

Registri complessivi n° 78 di cui:

n° 3 registri di 32'

n° 10 registri di 16'

n° 28 registri di 8'

n° 11 registri di 4'

n° 17 registri di ancia

Totali canne n° 6.300

Progetto fonico: M°Bernard Gfrerer - M° Claudio Brizi - Guido Pinchi

Progetto architettonico: Arch. Renzo Piano - Guido Pinchi