Giuseppe Distaso - Storia Organistica

www.organoacanne.altervista.org - www.organday.it

 

 

Giuseppe Distaso nasce a Foggia il 5 maggio 1984 e nutre fin da piccolo una profonda passione per la musica.

All’età di 10 anni affronta i primi studi musicali da autodidatta in concomitanza con l’inizio degli studi musicali imposti dalla scuola media inferiore.
Nel frattempo inizia ad avvicinarsi all’organo e alla musica religiosa diventando nel settembre 1994 (a soli 10 anni) organista del Duomo (Parrocchia San Domenico) di Giovinazzo (Ba)
Negli anni a seguire collabora con tutti i gruppi parrocchiali e diventa organista del coro parrocchiale; ultima gli studi musicali presso l’associazione musicale “Luigi De Palma” di Giovinazzo, studi riguardanti soprattutto la lettura della partitura musicale.
Nel 1997 durante un pellegrinaggio parrocchiale ad Alessano (Le), paese natale di Don Tonino Bello, suona il positivo restaurato del Duomo, risalente al XVII secolo, accompagnando il coro parrocchiale ed eseguendo i canti della celebrazione totalmente a memoria.


Tra le tube del grande organo Tamburini di San Giovanni Bosco a Bologna


Nel 1999 per motivi familiari si trasferisce a Margherita di Savoia, città natale dei genitori, dove dopo pochi mesi diventa organista titolare della parrocchia M.SS.Addolorata, la parrocchia più grande della città, dove viene da subito chiamato ad essere organista del coro parrocchiale “G.Marello” diretto dal Maestro Ferdinando Dascoli, suo successivo maestro di solfeggio.
Da questo momento inizia ad avvicinarsi all’organaria e allo studio approfondito del funzionamento e della storia dell’organo e dell’organaria fin dagli albori, ed inizia rapporti epistolari con organisti, organari ma anche semplici cultori e appassionati dell’organo.

Nel 2001, per interessamento dell’amico seminarista Giorgio Del Vecchio, diventa organista presso il Santuario del SS.Salvatore (Chiesa Matrice della città) dove diventa titolare dell’organo F.lli Ruffatti del 1972 (II/27) appena revisionato.
Alla fine del 2001 durante una visita a Roma conosce James Edward Goettsche, organista della Basilica di San Pietro; nel corso del 2002 conosce anche Padre Giuliano Viabile, organista del Santuario di Loreto, l’organista del Santuario di Pompei, il maestro Graziano Fronzuto di Roma.
All’inizio del 2002, in concomitanza con l’inizio degli studi universitari alla facoltà di informatica dell’Università di Bari, inizia lo studio della progettazione di organi tramite CAD e la pubblicazione di un sito internet completamente dedicato all’organo (www.organoacanne.altervista.org), sito che dopo otto anni di attività conta oltre 20.000 visitatori da ogni parte del mondo e numerosi consensi ricevuti da alte personalità del panorama organistico mondiale.
Nell’estate 2002 durante un pellegrinaggio a Lourdes della Lega Sacerdotale Mariana conosce Jean Paul Lécot, organista e compositore (tra le sue opere più importanti il famoso Inno del Grande Giubileo del 2000) che, dopo aver saggiato la competenza al termine di un colloquio, concede di sua spontanea volontà (caso più unico che raro) la possibilità di poter suonare in qualsiasi momento tutti gli organi del Santuario: infatti accompagna all’organo tutte le funzioni del pellegrinaggio e non solo…suona anche nella Basilica di San Pio X (torna a Lourdes nel 2005 come organista dello stesso gruppo).
nel giugno 2005 è stato a San Giovanni Rotondo nella nuova Basilica dedicata a San Pio da Pietrelcina invitato da Claudio Pinchi che stava ultimando il montaggio del grandioso organo, suonandone in maniera esclusiva una minima parte.
A gennaio 2007 è chiamato a suonare alla celebrazione in occasione della 1^ festa nazionale della Polizia Locale, tenutasi a Roma nella Basilica di San Sebastiano.
 

In visita alla trasmissione sotterranea Serassi di Sant'Alessandro in Colonna - Bergamo


A marzo 2007 si è trasferito a Milano per motivi lavorativi ed è subito entrato in contatto con il panorama organistico milanese e nord-italiano, conoscendo fin da subito Paolo Oreni (Concertista Internazionale),Lorenzo Bonoldi (Organista Teatro Alla Scala), Emanuele Vianelli e Alessandro La Ciacera (organisti del duomo di Milano), Daniele Sacchi (Organista Basilica di Sant'Angelo), Ugo Leoni (Organista santuario della steccata di Parma) e tanti tanti altri.
A luglio 2007 ha suonato e visitato l'interno del grande organo Tamburini a 5 manuali della Basilica di San Giovanni Bosco a Bologna, conoscendo Alessandro Giacobazzi, l’organaro che lo sta riportando alla vita.

A maggio 2008 ha visitato l’interno della fabbrica F.lli Ruffatti di Padova.
A settembre 2008 ha visitato il grandioso organo Formentelli – Dom Bedos – Roubo in montaggio a Rieti conoscendo in persona Bathèlemy Formentelli e Filippo Tigli.
Sempre a settembre 2008 ha avuto l’onore di essere organista titolare del Pellegrinaggio Nazionale U.N.I.T.A.L.S.I. a Lourdes in occasione dei 150 anni delle apparizioni, suonando in più occasioni davanti ad oltre 20.000 persone. In questa occasione Jean Paul Lecòt lo invita a suonare alle celebrazioni ufficiali del santuario, accompagnando anche il trombettista Alain Cherèl.

 

Al grande organo della Basilica San Pio X a Lourdes davanti ad oltre 20.000 persone


Da Gennaio 2009, presso la Parrocchia San Vittore di Villa Cortese (MI), è organista del grande organo F.lli Ruffatti del 2000 (III/38), uno dei pochi (forse l'unico) organi in stile Italo/Americano presenti sul territorio nazionale.
A Settembre 2009, in tour in Svizzera, ha suonato, in compagnia di Paolo Oreni e Lorenzo Bonoldi gli organi di Briga (CollegiumKirke), Losanna (St Francois) e il grande Organo Fisk della Cattedrale di Losanna.

 

Al grande organo Tamburini di San Giovanni Bosco a Bologna nel 2009


Nel 2010 ha superato quota 100 organi suonati.

 

Dal 2008 é promotore e organizzatore degli ORGAN DAY, le giornate organistiche per appassionati ed addetti ai lavori del settore organistico:

Nel 2008 a Bologna (San Giovanni Bosco) e Parma in collaborazione con Ugo Leoni (Santuario Della Steccata, San Vitale, Duomo, San Giovanni Evangelista);

Nel 2009 a Sanremo (All Saint Church), Ventimiglia (Cattedrale) e Bordighera (Seminario Pio XII);

Nel 2010 a Padova ed Abano Terme, con visita alla Fabbrica F.lli Ruffatti, visita e la prova dell'organo Tamburini/Bonato del Duomo di Abano Terme (con illustrazione tecnica di Diego Bonato e fonica del M.Paolo Oreni) e la visita e la prova dell'organo Zanin del Collegio Mazza a Padova, con partecipazione di oltre 60 persone da tutta la penisola.
 

Conseguente la pubblicazione del sito internet www.organday.it con lo scopo di raccogliere e promuovere iniziative dello stesso tipo.

ORGAN DAY 2010 - Padova ed Abano Terme - organizzato da Giuseppe Distaso


La sua veste di "Organista Liturgico da 16 anni" si contraddistingue in un servizio sempre puntuale e smisurato alle comunità parrocchiali nonchè un amore particolare verso l'organo a canne, l'arte organaria e la musica organistica, con uno sguardo particolare agli organi/organari sinfonici del XIX, XX e XXI secolo.
Una delle sue caratteristiche principali sono il credere nella pura "amicizia organistica" , al di là di stili, epoche e costumi...



Alcuni tra gli organi piú belli suonati da Giuseppe Distaso

Roma – Organi della Basilica di Santa Maria sopra Minerva
Roma – Organi della Basilica di San Paolo fuori le mura
Lourdes (F) - Organi del santuario
Alessano (Le) - Organo del Duomo
Livorno - Duomo
Milano - Basilica di Sant'Angelo
Parma - Santuario della Steccata
Bologna – Basilica di San Giovanni Bosco
Bari – Organo della Basilica di San Nicola
Bitonto – Organo del Santuario dei SS.Medici
Loreto – Complesso Organi della Basilica S.Casa
Padova – Santa Giustina
San Giovanni Rotondo – Nuova Basilica San Pio
Novara - San Gaudenzio
Novara - Duomo
Bergamo - Sant’Alessandro della croce

Bergamo - Sant'Alessandro in Colonna
Torino - Chiesa del Santo Volto

Losanna - Cattedrale

Losanna - St Francois

Briga - CollegiumKirke

Salgareda - Santuario

Treviso - Duomo

Pontevico - Abbazia

Castellanza - San Giulio

Caravaggio - Santuario

Rieti - San Domenico

Abano Terme - Duomo